Nicola e Ilaria
Lun 21 Nov 2016
Le Cronache di Melbourne - 1. Cose dell'altro Mondo di Ilaria

Quando si pensa all'Australia, oltre a canguri, boomerang e koala, vengono in mente le 3 S: sole, surfisti e spiagge. Il paradiso, insomma! Ed è così che pensiamo che ci immaginiate dall'Italia: abbronzati, rilassati e con la filosofia di vita "No worries, mate" tipico del down under.
Beh, anche a noi sarebbe piaciuto tutto questo, peccato che le cose nella realtà siano un tantinello diverse e allora, per rendervi partecipi della nostra realtà di italiani emigrati a Melbourne, abbiamo pensato di creare questa raccolta di curiosità ed episodi di vita quotidiana per aiutarvi ad immedesimarvi in noi.

Ci sono cose che finché non le vedi di persona, non credi possano esistere. Anche se lo voglio con tutto il cuore, purtroppo non riuscirò a far venire tutti voi qui e quindi l'unico modo che ho per farvele vedere è questo: raccontarvele con qualche foto.

Ecco una serie di "cose dell'altro mondo"!


Il distributore di infradito

Distributore di infradito

Non importa in che stagione siamo, non importa se sta diluviando e se ti vengono i geloni, non importa se stai andando a lavoro o a fare shopping...la calzatura dell'australiana (e dell'australiano) è sempre e solo una: l'infradito e non si discute!
Non serve aggiungere molto a questa foto. Credo che basti questo per farvi capire quanto le infradito siano utilizzate.


Il Vegemite

Vegemite

Il Vegemite è una crema che l'australiano medio mangia la mattina spalmata sul pane, come facciamo noi con la Nutella. La grande differenza è che il vegemite non è fatto di cacao e nocciole come la Nutella, bensì è una crema salata fatta di estratto di lievito. Si dice che soltanto chi è stato abituato a questo gusto fin da piccolo può riuscire a mangiarla e...è assolutamente vero! Mio marito inconsapevolmente attratto da questa crema scura che ricorda il cioccolato e che negli hotel sta sempre accanto alla Nutella, potrà confermare...povero lui!


Il Natale a Luglio

Natale a luglio

Gli australiani dicono che a loro piace moltissimo il Natale in estate e trascorrere il pranzo natalizio su una spiaggia facendo il BBQ. Sotto sotto, però soffrono di grandi complessi esistenziali. Il disturbo psicologico australiano si manifesta quando qui arriva il freddo. E allora che fa l'australiano che dice di amare il Natale in estate? In pieno luglio crea l'evento "Christmas in July" (Natale a luglio): organizza corsi di cucina natalizi, apre i "Villaggi di babbo natale", spara neve finta per le strade e via con tutta una serie di attività prettamente natalizie.

Corsi di Natale

Eh sì, però è bello il Natale in estate...si si...


Bottlebrush

Bottlebrush

Di queste piante sotto casa ne abbiamo a quantità industriali. Noi abbiamo sempre chiamato i suoi fiori "gli scopettini" per via della loro forma. Giudicate voi se non sono identici agli scopettini con cui si puliscono le bottiglie...e pure il colore!
Finch&ecute; un giorno non ho scoperto il loro nome: "Bottlebrush"...che vuol dire proprio quello ahahah! Spazzola per bottiglie!!


Hook turn

Hook Turn

Questo cartello stradale si trova solo ed esclusivamente a Melbourne e quasi solo nel centro città. La prima volta che uno lo vede va in totale confusione con conseguente scena di panico...e mo che vuol dire sto cartello? Che devo fare? Dove vado?
Ancora oggi ogni volta che capitiamo in un incrocio e bisogna fare questa manovra (che per me continua ad essere abbastanza innaturale) sto in ansia. In Italia, se ad un incrocio con semaforo bisogna svoltare a destra, noi ci mettiamo sulla corsia di destra. Qui è l'opposto. Ti metti sulla corsia tutta a sinistra, attraversi un pochetto, ma ti devi subito fermare a metà attraversamento quando in pratica stai bello piazzato in mezzo alla strada.
Quando il tuo semaforo diventa rosso e il semaforo della corsia sulla quale ti devi immettere diventa verde, allora puoi svoltare tutto a destra ed hai la precedenza sulle macchine che già stavano su quella corsia. Questo serve ad impedire di bloccare le rotaie del tram.
Ricapitoliamo con l'aiuto del disegno qui sotto:

Istruzioni Hook Turn
  1. Avvicinarsi ed entrare nell'incrocio il più possibile da sinistra.
  2. Avanzare, prestando attenzione alle strisce pedonali che devono rimanere sempre libere, finché il proprio veicolo è nel punto laterale più vicino alla corsia nella quale ci si deve immettere.
  3. Rimanere in quel punto finchè il semaforo della corsia nella quale ci si deve immettere non diventa verde.
  4. Girare a destra
  5. Ringraziare Dio per non aver investito nessun pedone, non aver bloccato nessun tram e non aver causato un tamponamento a catena bloccando il traffico di Melbourne (senza dimenticarvi che, per semplificare le cose, si guida a destra!).


Andiam, andiam, andiam a lavorar!!

Andiamo a lavorare

Sarò breve: se usi la macchina qui sei un perdente, moto e scooter sono una forma in via di estinzione e allora come si muove l'australiano medio? Semplice: a piedi, in tram o in bici ma senza dimenticare lo skateboard o il monopattino!!


Soldi, soldi, soldi, tanti soldi!

Soldi

Le banconote australiane sono di plastica e non di carta, quindi non si rompono e non si bagnano.
Impossibile ripetere scene ben note di banconote appese al sole per farle asciugare o scene da film in cui l'attore di turno straccia i soldi facendone tanti coriandoli.

Soldi stesi

Batmania e i suoi "abitanti"

Batman

Melbourne è popolata da pipistrelli.
Ce ne siamo accorti una sera tornando a casa dalla fermata del tram. Sentendo degli strani rumori provenienti da un albero, abbiamo alzato la testa e abbiamo visto Batman. Una volta messo a fuoco l'albero, abbiamo visto anche tutti i suoi fratelli...e siamo rimasti segnati per sempre.
Da quella sera, Nicola, quando torna a casa da solo, evita quella fermata e scende a quella successiva, evitando cosi di passare sotto quell'albero...
Il problema è questo: leggenda dice che gli animali australiani sono sempre pi&u grandi e pi&u feroci degli stessi animali in altre parti del mondo...beh...vale anche per i pipistrelli. Noi siamo abituati a topolini con le ali, non dico carini, ma sicuramente piccoli. I pipistrelli di Melbourne si chiamano "flying foxes" (volpi volanti) e questo dovrebbe bastare per darvi un'idea della loro dimensione.
Per fortuna d'inverno vanno in letargo.

Pipistrelli

Volete sapere da dove esce Batmania? Melbourne è stata fondata nel 1835 da Lord John Batman e doveva inizialmente chiamarsi proprio Batmania. Purtroppo ci hanno ripensato.

Spero che queste prime curiosità vi abbiano stupito e divertito proprio come a noi!
A presto con un nuovo episodio!

Ilaria


Nome/i
Commento
Invia